Migliore M Lettera Greca M, Wikipedia

M, Wikipedia, M lettera greca

Altre Gallerie M Lettera Greca

Migliore M Lettera Greca M, Wikipedia - Impara le versioni. Ci sono tre declinazioni in greco: la prima, la seconda e l'1 / 3. Ogni sostantivo dovrebbe essere declinato con aggiustamenti nel finale di una parte della frase, basandosi sul fatto che sia singolare o plurale, e a seconda che sia o meno all'interno del nominativo (esempio: la parola "guy" in "guy vede il canino "), in vocativo (esempio:" uomo "in" o ragazzo, dai un'occhiata al canino!), Accusativo (esempio: "canino" in "una persona vede un cane"), genitivo (esempio, "dell'uomo" in "il figlio dell'uomo vede un cane"), dativo (esempio: "all'uomo" in "il figlio compra un cane alla persona"). Gli aggettivi sono declinati in modo paragonabile ai nomi e devono essere d'accordo con i nomi, all'interno del numero, all'interno del caso e nel genere.

Il mi (μ; μ) è la dodicesima lettera dell'alfabeto greco. ? miglia una consonante nasale bilabiale, sottile come mu nella disciplina clinica e tecnica. All'interno della macchina numerica greca di età ellenistica, era l'immagine usata per il numero 40 (con uno sprint nell'angolo in alto a destra; con un trattino in basso a sinistra, rappresentava l'ampia varietà 40.000).

Il nome originale in epoca classica era ὦ / ɔ: /; a quel tempo il suono più efficace, aperto, mescolato con la quantità tuttavia vivace, divenne sufficiente per distinguerlo dall'omicron, che aveva un suono chiuso. Alla fine, all'interno della generazione bizantina, per differenziare le 2 vocali, ormai omofoniche, si trasformò in "o grande" (ὦ μέγα) in relazione alla dimensione e ora non alla quantità, già scomparsa a quel punto, differenziando da "o piccolo" (ὂ μικρόν).

Le colonne della tabella alfabetica greca sotto sono (da proprio a sinistra): (1) la lettera maiuscola greca, minuscola - il suo nome in greco, (2) il suo nome in italiano, (tre) la pronuncia italiana di chiamata, (4 ) lettera uguale in italiano:.

Il nome della lettera, in greco storico, diventa μῦ, detto in modo classico / myː /. La trascrizione latina mia corrispondeva, nell'età classica, alla pronuncia greca; nel corso degli anni, tuttavia, il latino y è stato menzionato / i /, quindi la lettera è stata trascritta in italiano come mi (questa trascrizione è utilizzata nelle università eccessive classiche e nella ricerca classica in ben nota) [1].